Author Archives: OH!PEN

About OH!PEN

OH!PEN Promotion, Entertainment, Network and Cinema, Production, Literature, Life Style, Erri De Luca.

OH!PEN in Palermo for the Italian Doc Screenings

Standard

Daniela Ricciardi e Maria Luisa Lafiandra si trovano ora a Palermo in occasione dell’Italian Doc Screenings per per far conoscere “Alberi che camminano”.

Palermo come tutti sappiamo è una bellissima città… sapranno lavorare senza distrarsi con il mare, il sole e la buona cucina del nostro Sud Italia?

704921_Palermo_Italy

Intanto per i curiosi, ecco il programma:

Grand Hotel Piazza Borsa – Via dei Cartari, 18 
- Accrediti e segreteria
- Workshop on Developement (24/25 ore 15.00/18.00)
- IDS for Newcomers (23 ore 16/18) 

Meeting Rooms:

09.00/13.00 sarà a disposizione dei partecipanti un’area “Meet the Players” per incontri spontanei.

15.00/18.00 avranno luogo gli incontri One-to-One dei progetti selezionati per il forum.

15.00/18.00 sarà possibile incontrare i produttori stranieri nell’area Co-Producer Club.

09.00/13.00 e 15.00/18.00 sarà attiva la library


GAM Galleria d’Arte Moderna – Via Sant’Anna, 21
Main & Small Auditorium
- Training for the pitch
- Panels & Conferences
- 30 minutes with & Case studies

logo_it

 per info: http://2013.italiandocscreenings.it/

Antichi mestieri a Parigi

Standard

Libri vecchi ed impolverati di antichi e sconosciuti scrittori francesi, poi cartoline e stampe di verosimili paesaggi parigini ed icone simboli di un’epoca “La belle Epoque”, questa è la Parigi che conosciamo, quella delle vie, dei ponti e degli antichi mestieri sulle rive della Senna.

Conosco uno di loro, sono intenzionata ad acquistare una seconda edizione di fine Ottocento di Dumas, sono passati diversi minuti, diversi quarti d’ora in cui mi racconta del libro che ovviamente ha già letto prima di doversene separare.

DSC_6358

DSC_6350

DSC_6874
[pictures by Eleonora Furlani]

OH!PEN in Paris

Standard

Domani la vostra blogger di OH!PEN si sposterà a Parigi per qualche giorno… Parigi la città dell’arte e della cultura dove proprio agli inizi del ’900 nacque il cinema!…godetevi tutte le nostre trasferte e gli aggiornamenti del giorno nelle nostre pagine.

Image

follow us on Facebook

Spazioalcinema_Cattivissimo me

Standard

Il Box Office tira le somme dello scorso weekend e sembra che per questa volta bambini ed adolescenti abbiano avuto voce grossa sulle classifiche degli incassi; A pochi giorni dall’uscita al cinema del fenomeno d’ animazione Cattivissimo me 2 i produttori possono tirare un sospiro di sollievo, 5 milioni di incassi nel primo fine settimana, volando direttamente in vetta alla classifica.

.Image

SINOSSI:

Gru ha cambiato vita, le sue tre dolci bambine (adottate nel film precedente) rivestono il ruolo più importante nella nuova esistenza dell’ “ex cattivo” protagonista Gru, convertendo il suo laboratorio segreto da “Supercattivo” in un’impresa legale di produzione di marmellate e gelatine. Per il Dott.r Nefario (suo collaboratore prima della conversione del laboratorio), però, la rinuncia alla cattiveria è un sacrificio troppo grande dunque decide di allontanarsi andando a lavorare al soldo di un altro tipico antagonista dei cartoni. Nel frattempo Gru, viene reclutato dalla vulcanica agente Lucy Wilde, della Lega Anti Cattivi, per fingersi gestore di un negozio di dolciumi in un centro commerciale e contribuire a smascherare un criminale che vuole piegare il mondo ai suoi terribili scopi.

CRITICA:

La scommessa sta nell’ampliamento delle possibilità di lettura e/o ricezione proposte dal seguito di un outsider del genere d’animazione. «Cattivissimo me 2», infatti, è ancora farina del sacco della Illumination Entertainment (Universal con studi in Francia) che cerca di battere percorsi diversificati da quelli dominanti hollywoodiani. Il prototipo uscito tre anni orsono sbancò il botteghino mettendo al centro della storia un eroe negativo, il torreggiante e tutto-spigoli “bad guy” Gru che nasconde a causa di traumi infantili un animo gentile e si giova dei servizi d’irresistibili mini-sgherri gialli detti Minions: alla fine, però, come ogni favola educativa pretende, il nostro decideva di rinnegare il crimine e dedicarsi alla cura delle orfanelle Margo, Edith e Agnes. [...]

Valerio Caprara, su Il Mattino 10 ottobre 2013

[Recensione Rif. Mymovies.com http://www.mymovies.it/film/2013/cattivissimome2/rassegnastampa/677437/]

Savannah Film Festival

Standard

Soon OH!PEN will be at the Savannah Film Festival with the Nightshift belong to the stars, directed by Edoardo Ponti and based on an original story by Erri De Luca with Enrico Lo Verso, Julian Sands and Nastassja Kinski. We’ll inform you about all the news of the festival! 

Image information at: http://filmfest.scad.edu/

Alberi che camminano in trasferta a Palermo

Standard

Mancano solo pochi giorni ed il nostro staff sarà a Palermo dal 23 al 26 Ottobre per presentare il promo di Alberi che camminano in occasione dell’Italian Doc Screenings.

Come d’abitudine vi terremo aggiornati con le foto ed i racconti di queste esperienze fuori porta!

Image

per info: http://2013.italiandocscreenings.it/

Pictures of Trees that walk

Standard

Ecco le foto frutto del punto di vista di Mauro Calevi, produttore di Alberi che camminano, questa volta ho scelto il tema navale, le quali riprese si sono svolte a Molfetta, in Puglia.

Ricordiamo che le foto sono state scattate nei cantieri navali dei Maestri d’ascia tra i quali anche i Maestri d’ascia Frassanito.

Here are the pictures created by the point of view Calevi Mauro, the producer of trees that walk, this time I chose the naval theme, such as the shooting took place in Molfetta, Apulia.

The pictures were taken in the shipyards of the Masters of the ax.

Barche a terra / boats to land

Image

Cantieri navali a Molfetta / Shipyards in Molfetta

Image

Scheletro / Skeleton

Image

Barca in costruzione / boat under construction

[pictures by Mauro Calevi]

Chi sono i Maestri d’ascia?

Sono conosciuti come maestri d’ascia gli artigiani dei cantieri navali tradizionali. Qui le imbarcazioni sono ancora costruite totalmente in legno, il nome deriva dalla natura del loro lavoro il quale si svolge in modo manuale senza l’ausilio della pialla, la sagomatura del legno alle barche viene infatti precisamente creata a colpi d’ascia.

Perchè i Maestri d’ascia a Molfetta?

A Molfetta, dove la nostra troupe si è diretta per le riprese del documentario Alberi che camminano” c’è ancora una forte tradizione dei Maestri d’ascia.

Le parole di Erri:

“Uno di loro mi dice: “Il legno è un materiale speciale, non ha regole, è sempre diverso, ha anomalie invisibili. Bisogna conoscere perfettamente il taglio del legno, la luna giusta per farlo, per evitare che prenda una malattia, la lunatura, che lo rende debole e pallido”.

[tratto da Alberi che camminano di Erri De Luca]

Who are the masters of the ax?

They are known as shipwrights artisans of traditional shipyards. Here the boats are still built entirely of wood, the name derives from the nature of their work which is carried out manually without the aid of the plane, the shape of the wood to the boats is in fact precisely created with an ax.

Why the Masters of the ax in Molfetta? Just because in Molfetta there is still a strong tradition of the Masters of the ax.

Storia di Irene, una serata teatrale, incontri a Roma e Napoli.

Standard

Sono stati organizzati una serie di incontri con Erri De Luca ed Isa Danieli, sotto lo sfondo musicale di Luca Urciuolo,  le tappe di questi incontri teatrali su “Storia di Irene” ed altri racconti saranno Napoli, il 14/10/13 ore 18:30 presso l’ Institut français di Napoli sito in Via F. Crispi 86 ed a Roma, lunedì 28/10/2013 ore 18:30 presso il teatro Palladium in Piazza Bartolomeo Romano, 8.

Has been organized two meetings with Erri De Luca and Isa Danieli and music of Luca Urciuolo on “Story of Irene” and others stories, the stages of these meetings will be in Naples on 14.10.13 at 18:30 at the ‘Institut français of Naples site in Via F. Crispi 86 and in Rome, Monday, 10/28/2013 18:30 at the Palladium Theatre in Piazza Bartolomeo Romano 8. Free admission first-served basis. For info. Press Feltrinelli – 02 867974

Image

Ingresso libero sino ad esaurimento posti. Per info. Ufficio Stampa Feltrinelli – 02 867974

Alberi che camminano ed i clarinetti (Alessandria)

Standard

Ecco alcune foto della giornata dedicata ai clarinetti e agli oboi artigianali prodotti dai fratelli Patricola in provincia di Alessandria. In questa giornata, Erri De Luca, Gabriele Mirabassi e la troupe si sono incontrati per le riprese sugli “Alberi che suonano”.

Image

Mauro Calevi, Fratelli Patricola Oboi, Gabriele Mirabassi, Erri De Luca

Image

Daniela Ricciardi, Gabriele Mirabassi

Chi è Gabriele Mirabassi?

Gabriele Mirabassi (Perugia1967) è un clarinettista italiano. Nella sua carriera ha spaziato tra il jazz e la musica classica, mentre negli ultimi anni ha iniziato a svolgere una ricerca approfondita sulla musica strumentale popolare Brasiliana e sudamericana in genere.

Nel 2009 ha ricevuto una nomination come Best Jazz Act agli Italian Jazz Awards - Luca Flores.

[Rif. Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Gabriele_Mirabassi]